mercato

Chi siamo

Il Mercato Centrale

La costruzione del Mercato Centrale rientra in un progetto di trasformazione dell’antico centro cittadino avvenuta intorno all’ultimo quarto del XIX secolo.

mercatoesternoNel 1864 fu deliberata la costruzione del Mercato Centrale nella zona di San Lorenzo, un quartiere malsano, pieno di straduzze e casupole conosciuto come “I Camaldoli di San Lorenzo”.
Il progetto definitivo fu realizzato dall’architetto Giuseppe Mengoni e l’edificio costruito con le più aggiornate tecniche architettoniche interponendo il ferro alle strutture in muratura e creando una concezione rivoluzionaria dello spazio, attraverso l’uso di chiusure d’ambito in legno per l’areazione e in vetro per l’illuminazione.
L’edificio a tre navate con altezza massima di quasi trenta metri conteneva allora 511 commercianti.
interno4Nel 1881 venne cambiata totalmente la sistemazione interna del mercato, i venditori diminuirono e gli isolati furono disposti secondo lo schema che poi è giunto fino ai nostri giorni.
Riguardo al mercato centrale la stampa dell’epoca (XIX secolo) così si espresse: “Il Mercato Centrale di Firenze non avrà per le sue comodità e per la sua magnificenza l’uguale in altra parte d’Italia”.
Nella bella struttura a due piani, sarete colpiti dalla varietà dei generi alimentari, dai prodotti genuini e freschi e dai sapori legati alla ricca e sincera cucina locale.
Al primo piano troverete i banchi di vendita di formaggio, carne, pesce e insaccati; mentre al secondo piano banchi di frutta, verdura, fiori, spezie e frutta secca.
Bar e ristorantini permettono piacevoli pause e danno l’opportunità di scambiare quattro chiacchere.